Di questo nessuno si aspettava. Nuovo La Casa meglio dell’originale la NOSTRA RECENSIONE

“La Casa” è magistralmente girato un film assolutamente geniale skomponowanymi personale e stato d’animo di terrore. Difficile credere che il film è costato 17 milioni di dollari. L’uruguaiano Fede Alvarez degno sostituito di Sam Raimi. Gioire deve anche il fatto che il film produce l’autore originale, che ha creato diversi anni fa un ottimo prodotto della cultura pop. Pietro Mirsky sul sito portalfilmowy.pl lapidarnie riflette l’essenza di potere trilogia successiva del regista di “Spider-man”

È un classico di un film horror, un genere che molti si riduce come secondario e żerujący oggi cosl – vittoria di passione, umorismo e fantasia sopra il buon gusto. – Note di un pubblicista.

Ora Raimi ha deciso di resuscitare il film, che ha aperto la strada a Hollywood. Per fortuna, ha deciso di dare il “figlio di dio” l’uomo con uno sguardo fresco al orrori. Raimi è rimasto solo il produttore del film, e ha incaricato la nuova versione Urugwajczykowi Fede Alvarezowi che modo ideale rifatto lo scenario di un bambino americano di cultura pop. Oltre Alverez improvvisamente trafitto il suo film originale. So che per gli appassionati di horror questo punto di vista è quasi un’eresia. “La Casa” del 1981, è una delle icone della cultura pop. Accanto a “Venerdì 13″, l’Ultima casa a sinistra”, “Halloween” o “Texano massacro della motosega” il film è un classico set di ogni amante non solo horror demoniaci.

Ho ancora davanti agli occhi un pezzo di un film che per caso ha visto il devastato VHS che ho tirato fuori vietata armadi. Andando in una sessione ho avuto paura, in modo che delusione la sfilata della nuova versione del film. Se è possibile rifare ikonograficzną produzione? Sam Raimi sapeva cosa stava facendo, confidando “La Casa” A. D 2013 Alverezowi. L’uruguaiano ha inalato un nuovo spirito nella storia classica. E lo ha fatto in stile degni padrini del cinema moderno montagne.

Fede Alvarez finora ha diretto diversi cortometraggi. Dopo l’adozione del famoso “Ataque de Pánico!” ha attirato su di sé l’attenzione su di Loro. Non avrebbe potuto scegliere di meglio. Non è facile perché fare un remake di un classico dell’horror. Finora l’arte è riuscito a pochissimi registi, che è salito sul film horror anni ’70 e’ 80. Zack Snyder delizioso detto di nuovo di zombie in “l’Alba dei morti viventi”. Rob Zombie degnamente sostituito John Carpenter come il creatore di “Halloween”. L’uruguaiano può tranquillamente stare vicino a loro. Alvarez ha deciso di abbandonare raiminowskiego komiczno-terribile stile storia ossessionato casetta nel bosco, che attira la bocca di quattro giovani amici. I nuovi “La Casa”, prima che il dolore grave. Non solo demoniczność male qui spaventoso, quasi come in un film di esorcismo, ma e uno strato di slasherowa sfonda anche la “Casa di migliaia di cadaveri”, una Raccolta di.

Il duo Raimi-Alvarez non ha fatto anche głupawego video per popcornożerców. Nonostante molto semplici narrativi di fondi, e l’utilizzo di schemi di cinema horror, “La Casa” non solo intensamente spaventa lo spettatore, ma e delicatamente apre un altro strato. Il personaggio principale, che è malata zmaterializowanym demone contemporaneamente alle prese con la dipendenza dalla droga. Naturalmente, non si può rappresentare confronto script per il geniale “Dipendenza” di Abel Ferrara, ma in qualche misura si è visto l’effetto in bianco e nero di un film horror, residente a new york per i creatori di una nuova versione di “La Casa”.

“La Casa” è, prima di tutto, magistralmente girato il film. L’autore della foto del film Aaron Morton in modo notevole si inserisce in un filmato e costruisce stato d’animo di terrore. Difficile credere che il film è costato 17 milioni di dollari, che rappresenta attualmente circa equivalente importo, che Raimi ha fatto l’originale. Alcune scene del nuovo “Morto male”, senza dubbio, si terrà classici del cinema. La pioggia di sangue ( nel senso letterale della definizione) nella scena finale della battaglia demone con il personaggio principale è letteralmente majstersztykiem. Vale la pena di vedere questo film anche solo per questa scena. Morton con Alvarez potrebbe tranquillamente spostare lo schermo dipinti di Francisco Goya. Sono contento anche del fatto che gli sviluppatori hanno messo a forme tradizionali di realizzazione del film, abbandonando eccessivamente utilizzato oggi nei film horror 3D.

È possibile, naturalmente, risentirsi il modo di visualizzazione di violenza Alvereza. Il cinema ha raggiunto tale livello di realismo, che, temo, quale sarà il passo successivo. Precisione chirurgica registi nella comparsa di odcinanych membri, sgorga il sangue non può preoccuparsi. Non causerà se è una znieczulicy pubblico? Non dimentichiamo che questa makabra entra anche in maistreamowego cinema.

Il nome stesso di “La Casa” a qualcosa, tuttavia, obbliga. Trudo ci aspettavamo “Dracula” con Bella Lugosi o anche film di Roger Cormana. Nome Ramey in prima linea il film deve preparare noi una porzione di liquido rosso. Quindi, se ancora oggi qualcuno spaventa finale massacro “Carrie” di Brian de Palma, deve lasciare a se stessi “La Casa”. E fan slasherowych horror può tranquillamente fare un odmóżdzające festa, e godere, non mi far rivivere il film, che accanto al film di George Romero, Wes Craven o Roger Cormana è un classico.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *